Paint

About

Elia Inderle

born in Schio (Vicenza) in 1988 .

 

Studies.

After completing 5 years of studies at the Liceo Artistico A.Martini (Major in Painting), Schio, Vicenza, Elia enrolled at the University of Padua, and graduated with a Laurea in Filosofia (Degree in Philosophy) in 2013, with a dissertation on “The pursuit of happiness” in Michel Houllebecq and Herbert Marcuse.

 

First Paintings.

The interest for the painting starts with the discovery of Afro Basaldella works and the “Group of Eight” during the High School year’s, and go on, with the admiration for Gerard Richter, master of freedom and strictness, references always presents in the poetics or in the picture or in the other artistic disciplines.

 

Trieb Group.

From 2008 to 2017 he is protagonist with G. Valente of the “Trieb”, an artistic group, active in Painting and artistic installations.

He takes part in Rome in 2017 at the “Triennial Exposition of the Visual Arts”, Palazzo del Vittoriano, after the reporting of Luciano Carini.

 

Influenced by Kerouac & Burroughs.

The always alive interest for the literature and the poetry, pushes him to realize from 2014 to 2019 some works that join together Graphics, Painting and Literature, like the illustration of the novel of J. Kerouac: “Doctor Sax” in 2019, in the anniversary of the publication of the novel.

 

The trip to Lowell and LCK! committee

In November 2019 he pays tribute to the writer Jack Kerouac with a trip to Lowell, (Massachusetts), where he visited the places where his favorite novel, Doctor Sax, is set, and where the author himself was born. He had contact with Lowell Celebrates Kerouac association, to which he brings The Snake, a long roll of painted paper inspired by reading Kerouac's novel, as a gift. The work is now in the possession of the LCK committee. The collaborations continue in view of the centenary of the birth: 1922-2022.

 

European Beat Studies Network.

He returns to Italy and deepens the Beat literature with the study of the texts by William S. Burroughs, creating a collage project that combines sentences from Burroughs Naked Lunch novel with fragments of ancient Mayan codes (a civilization of which the writer was passionate).

Presents the work to the president of European Beat Studies Network, an association dedicated to promoting and sharing critical and creative work in the Beat field, based in London, of which Elia becomes a member in 2020.

 

Recent works.

2020 is a year full of paintings, but also of experimentation, with the inclusion of natural objects and materials in many artworks series, collage, combines, (for example Rester Vivant, with butterfly wings, or Contract - with recycled materials from construction sites), or working on the images, with the color intervention on photographs, creating the series Overpainted Photos.

 

Recent Meetings.

In August of the same year he met the French writer Michel Houellebecq in Paris, on whom he wrote his dissertation in philosophy in 2013.

 

Exhibitions.

2020 exhibited his works on canvas at the Galleria StudioC in Piacenza in two solo exhibitions:

the first in May-June, Attesa e distensione,

the second in September-October, entitled Louisiana,

both curated by the critic Luciano Carini.

Reconfirmed for the Triennial Exhibition of Rome, he will be present with one of his painting at Palazzo Velli, Rome, Dec 2020.

con Michel Houellebecq, 2020

Elia Inderle,

nato nel 1988 a Schio, in provincia di Vicenza.

 

Studi.

Dopo la maturità artistica al Liceo A. Martini di Schio (VI) nel 2007, indirizzo pittura, consegue nel 2013 la Laurea in Filosofia presso l’Università di Padova, con una tesi-confronto tra Michel Houellebecq e Herbert Marcuse, dal titolo: La ricerca della felicità.

 

La prima pittura.

L’interesse per la pittura nasce con la scoperta delle opere di Afro

Basaldella e del Gruppo degli Otto durante gli anni del liceo, e continua, tra gli altri autori, con lo studio della pittura di Gerard Richter: due maestri di libertà e rigore, riferimenti presenti nella sua poetica sia nell'ambito pittorico che nelle altre forme d'arte.

 

Il Gruppo Trieb.

Dal 2008 al 2017 è protagonista assieme a G. Valente del Gruppo Artistico Trieb, con lavori che spaziano dalla pittura all’installazione.

Partecipa nel 2017 all’Esposizione Triennale di Arti Visive a Roma, Palazzo del Vittoriano, dopo la segnalazione del curatore Luciano Carini.

 

Influenza di Kerouac e di Burroughs.

L’interesse sempre vivo per la letteratura e la poesia lo porta a realizzare dal 2014 al 2019 lavori che legano assieme grafica, pittura e letteratura, per uscire con un progetto di illustrazione del romanzo Il dottor Sax di J. Kerouac nel 2019, nell’anniversario di pubblicazione del testo.

 

Il viaggio a Lowell (MA).

Nel novembre 2019 rende omaggio allo scrittore Jack Kerouac con un viaggio a Lowell, (Massachusetts), dove ha visto i luoghi in cui è ambientato il suo romanzo preferito, Doctor Sax, e dove è nato lo stesso autore. È entrato in contatto con l'associazione Lowell Celebrates Kerouac, alla quale porta in dono The Snake, un lungo rotolo di carta dipinta ispirato alla lettura del romanzo di Kerouac. Il lavoro è ora in possesso del comitato LCK. Le collaborazioni continuano in vista del centenario della nascita: 1922-2022.

 

European Beat Studies Network.

Ritorna in Italia e approfondisce la letteratura Beat con lo studio dei testi di William S. Burroughs, realizzando un progetto collage che unisce frasi del romanzo di Burroughs Naked Lunch con frammenti di antichi codici Maya (civiltà di cui lo scrittore era appassionato).

Presenta i lavori al presidente dell'European Beat Studies Network, associazione dedicata alla promozione e alla condivisione del lavoro critico e creativo nel campo Beat, con sede a Londra, di cui Elia diventa membro nel 2020.

 

Lavori recenti.

Il 2020 è un anno ricco di dipinti, ma anche di sperimentazione, che vede l'inserimento di oggetti e materiali naturali in molte serie di lavori, con la tecnica del collage, combines e molto altro (ad esempio Rester Vivant, con ali di farfalle e inchiostro su carta, o Contract - con materiali riciclati da cantieri) , oppure lavorando sulle immagini, con l'intervento del colore sulle fotografie, creando la serie Overpainted Photos.

 

Incontri recenti.

Nell'agosto dello stesso anno ha incontrato a Parigi lo scrittore francese Michel Houellebecq, sul quale ha scritto la sua tesi di filosofia nel 2013.

 

Mostre recenti e in corso.

2020 espone le sue opere su tela alla Galleria Studio C di Piacenza in due mostre personali,

il primo di maggio-giugno, Attesa e distensione,

il secondo in settembre-ottobre, intitolato Louisiana,

entrambi curati dal critico Luciano Carini.

Riconfermato per la Triennale di Roma, sarà presente con un suo dipinto a Palazzo Velli, Roma, dicembre 2020.​

  • Facebook Icona sociale
  • Pinterest Icon sociale
  • cinguettio
  • Instagram

ELIA INDERLE

Vicenza, Italy

 elia.inderle@gmail.com

 

©2019 by Sax

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now